Castellammare di Stabia, ordigno micidiale in casa: l'esplosione

  • 2 mesi fa
Un ordigno esplosivo pericolosissimo e mortale, con tanto di vano per poter contenere qualsiasi cosa: chiodi, liquidi infiammabili o chissà cos'altro.A Castellammare di Stabia i carabinieri della sezione operativa della locale compagnia, insieme ai militari del reggimento Campania e del nucleo cinofili, hanno arrestato per detenzione illecita di materiale esplodente Emanuele Raffone, 21enne del posto già noto alle forze dell'ordine. I militari hanno perquisito l'abitazione del giovane e lì hanno trovato un ordigno improvvisato. L'esplosivo era costituito da una tanica in plastica legata con un nastro ad una bomba costruita artigianalmente dal peso complessivo di 1 chilo e 200 grammi. Necessario l'intervento del nucleo artificieri del comando provinciale di Napoli che ha messo prima in sicurezza l'area per poi neutralizzare l'ordigno in una zona sicura. L'arrestato è in carcere. Indagini in corso da parte dei carabinieri impegnati nel ricostruire l'intera vicenda.